Giornate europee del Patrimonio al MNAI


6734-800x445

Nel fine setimana, presso il Museo della Navigazione delle Acque Interne (MNAI) si svolgeranno le Giornate Europee del Patrimonio, indette, come ogni anno, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo: sabato 23 settembre, alle 17.30, avrà luogo la proiezione del documentario di Ebe Giovannini e Maurizio Pellegrini, “Demetra. Il mito, la leggenda, le tradizioni”. Il documentario prende spunto dal rinvenimento, tra maggio e giugno 2006, a Vetralla (Vt), in loc. “Macchia delle Valli”, di un santuario etrusco-romano dedicato a Demetra. Dalle antiche tradizioni collegate alla fecondità della terra che affondano le radici già nel Paleolitico, si descrivono le usanze più recenti il cui carattere propiziatorio è chiaramente retaggio degli antichi culti.
Domenica 24 settembre, alle 17.30, sarà proposto un omaggio al grande maestro Claudio Abbado. Il musicologo Prof. Alberto Pélissier introdurrà e commentera’ il concerto svoltosi presso il Waldbühne di Berlino, nel 1996. La Berliner Philharmoniker suona ‘Nabucco (Overture – Coro degli schiavi ebrei)’, ‘Don Carlo (E lui… O mio Rodrigo)’, ‘Il Trovatore (Vedi! Le fosche notturne spoglie)’, ‘La forza del destino (Overture)’, ‘Un ballo in maschera (Forse la soglia attinse)’, ‘Otello (Fuoco di gioia/Vanne, la tua meta già vedo/Già nella notte densa)’, ‘Aida (Marcia trionfale: Gloria all’Egitto)’, ‘I vesperi siciliani (Overture)’ di Verdi; ‘I Capuleti ed i Montecchi (Eccomi in lieta vesta)’ di Bellini; ‘Guglielmo Tell (Overture)’, ‘Il barbiere di Siviglia (Overture)’ di Rossini; ‘Berliner Luft’ di Lincke.
L’ingresso a tutte le iniziative è libero e gratuito. Per informazioni: museo.capodimonte@gmail.com; cell. 3391364151.

Annunci

Torna il teatro danza al Museo della Navigazione


Riprendono gli appuntamenti dedicati alla grande danza contemporanea, curati dal musicologo Prof. Alberto Pélissier: sabato 16 settembre, alle ore 17.30, sarà proiettato il film “Dancing Dreams. Sui passi di Pina Bausch”.

Pina Bausch, una delle più grandi coreografe e ballerine mai esistite, è scomparsa nel 2009, a 68 anni, per un male incurabile diagnosticato solo cinque giorni prima.

Era nata in Germania il 27 luglio 1940, dopo il diploma si trasferì alla Juilliard School of Music di New York, dove iniziò a danzare con il New American Ballet. Diventata coreografa, nel 1973 fondò a Wuppertal il Tanztheater Wuppertal Pina Bausch.

Pina-Bausch_2
Pina Bausch

Con il suo gruppo di danzatori-attori ottenne fin da subito un successo straordinario, mettendo in scena spettacoli indimenticabili e difficilmente classificabili come semplici “balletti”. Dietro questi spettacoli c’era sempre un faticoso lavoro di ricerca e preparazione e un processo creativo che partiva dalle domande di Pina Bausch ai suoi “danzattori”, i quali dovevano trasformare le loro risposte, attraverso l’improvvisazione, in parole, movimenti, azioni.

La Bausch ha ricevuto decine di riconoscimenti nell’arco della sua carriera e ha avuto stretti rapporti anche con il cinema: Federico Fellini, nel 1983, la scelse per interpretare una principessa non vedente nel suo film “E la nave va”; Pedro Almodovar utilizzò due sequenze tratte da due sue famose coreografie (Café Muller e Masurca Fogo) per aprire e chiudere il film “Parla con lei”; e infine Wim Wenders, che quando vide per la prima volta un suo spettacolo – nel 1985, alla Biennale di Venezia – rimase così colpito da cancellare i suoi impegni per assistere a tutte le altre performance della coreografa tedesca, di cui poi diventò grande amico. Wenders nel 2011 le ha dedicato il film-documentario in 3D, “Pina”.

Nel 2007 ottenne il Leone d’Oro alla Carriera, consegnatole con questa motivazione: “Pina Bausch è un’artista che ha segnato una nuova via originale all’espressione scenica del corpo danzante e parlante, influenzando non soltanto la danza contemporanea, ma anche le arti ad essa contigue, mutandone gli orizzonti. La Bausch è una coreografa che ha innovato il teatro, rendendolo più che mai fisico e musicandone la drammaturgia.”

La proiezione che avrà luogo sabato, alle 17.30, presso il Museo della navigazione nelle acque interne di Capodimonte, si basa su un esperimento di teatro danza realizzato nel 2008. Pina Bausch selezionò 40 teenager che non sapevano nulla né di lei né di danza, per farli partecipare alla messinscena della sua celebre performance “Kontakthof”. In 10 mesi e fino alla sera della prima, i giovani danzatori hanno potuto scoprire il genio di Pina Bausch attraverso i loro stessi corpi. Questo film è la testimonianza del lavoro rivoluzionario della grande coreografa.

L’ingresso alla proiezione è libero. Per informazioni: musocapodimonte@gmail.com oppure 3391364151.

Dancing Dreams.png

Progetto Bisenzio: conferenza di chiusura della campagna di ricognizione archeologica di superficie 2017


Bisenzio 2017, Filedwalking (Photo A. Babbi)

Anche quest’anno, a conclusione delle ricognizioni archeologiche di superficie 2017, saranno pubblicamente illustrati i risultati preliminari delle attività di ricerca sul campo del Progetto Bisenzio dirette dal Dr. Andrea Babbi (Römisch-Germanisches Zentralmuseum Mainz). La relazione scientifica sarà questa volta arricchita dal contributo degli studenti della Scuola Primaria “Umberto Pannucci” di Capodimonte e della Scuola Secondaria di Primo Grado di Marta. Gli allievi introdurranno l’incontro ed illustreranno le riflessioni scaturite dall’attività didattica appositamente pianificata dalla Dr.ssa Veliana Olivieri e dal Dr. Babbi. Tale attività ha avuto luogo presso il Museo della Navigazione a conclusione della ricognizione del 2016, ed è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione dei membri dell’Associazione di promozione sociale ‘La Porticella’ di Capodimonte.

L’evento, che avrà luogo venerdì 22 settembre alle ore 18:30 presso “La Cascina” (Scuderie Farnesiane) a Capodimonte (VT), costituirà dunque un’importante occasione d’incontro e dialogo tra la comunità, le nuove generazioni e i ricercatori, utile anche per favorire la tutela e delineare possibili modi di fruizione del prezioso e fragile patrimonio culturale di Bisenzio.

Comunicato Stampa Progetto Bisenzio 2017

2017.09.22 Programma relazione alla cittadinanza campagna 2016 progetto DFG Bisenzio (Andrea Babbi)

Ubicazione delle Scuderie farnesiane: via della Cascina, strada laterale a destra del Museo della Navigazione.

!cid_961cb6a859c543a793e7c217d82ef2c5@Open-Xchange

Scopri Capodimonte: i tour e le visite guidate di settembre


01010_Capodimonte,_Province_of_Viterbo,_Italy_-_panoramio

A settembre continuano le escursioni proposte dal Comune di Capodimonte (VT) e dal Museo della Navigazione nelle Acque Interne. Dopo il successo dei tour proposti ad agosto, riprenderemo a settembre con il seguente programma:

sabato 2 settembre, “Il borgo e i suoi amori”. Escursione guidata nel borgo di Capodimonte per conoscerne le grandi famiglie e gli amori segreti che qui sono stati consumati. Visita esclusiva delle parti esterne della Rocca Farnese. Visita guida al Museo della Navigazione di Capodimonte con il suo eccezionale reperto dell’età del bronzo: la piroga rinvenuta nel 1989 nei fondali del lago di Bolsena.

Domenica 3 settembre, proporremo nuovamente l’escursione “L’antica città etrusca di Bisenzio”. Gli escursionisti saranno accompagnati sul promontorio di Bisenzio dove, tra antichi resti ancora visibili, conosceremo l’antica città etrusca di Visentium. La proposta turistica include la visita al Museo della Navigazione di Capodimonte.

Martedì 5 settembre è la volta di “Il lago e i suoi misteri”, escursione guidata in battello alla scoperta dei relitti sommersi nelle acque del del lago. Sosta per il bagno presso l’Isola Bisentina. La proposta turistica include la visita al Museo della Navigazione di Capodimonte.

Mercoledì 6 settembre ripeteremo l’escursione “L’antica città etrusca di Bisenzio” già proposta Domenica 3 settembre.

Per le prenotazioni è possibile contattare direttamente la guida turistica autorizzata dalla Regione Lazio, Dott.ssa Vera Risi, al numero 3280758968.

Appuntamento e partenza dal Museo della Navigazione, lungolago di Capodimonte, all’orario indicato.

Le misteriose tombe di Fosso Spinetto


Fosso Spinetto

Il Comune di Capodimonte e il Museo della Navigazione nelle Acque interne presentano “Le misteriose tombe di Fosso Spinetto”, imperdibile escursione nella Valle del Fosso Spinetto (Capodimonte, VT) alla scoperta delle misteriose tombe etrusche di epoca arcaica.
Si tratta di un trekking guidato, archeologico e naturalistico, che si snoda tra boschi e campi e si conclude presso un agriturismo dove si potrà gustare una deliziosa apericena.
Il percorso è di due chilometri e mezzo e durerà circa due ore. Non presenta particolari difficoltà, ma è necessario indossare abiti comodi, pantaloni lunghi, scarpe da trekking e possibilmente munirsi di un bastone.
L’appuntamento è alle 17,30 presso il Museo di Capodimonte.
Il costo di partecipazione è di € 18,00 e include la visita guidata e l’apericena.
Si invita a prenotare entro le ore 14 del 23 agosto telefonando al numero 328 0758968.
L’escursione sarà guidata dalla Dott.ssa Vera Risi, guida autorizzata dalla Regione Lazio.

IL LAGO E I SUOI MISTERI


ESCURSIONE GUIDATA IN BATTELLO SUL LAGO DI BOLSENA

Non perdete l’escursione di domani, martedì 22 agosto, ancora posti disponibili! Vi aspettiamo per un’affascinante escursione guidata in battello alla scoperta dei relitti sommersi nelle acque del lago, con sosta per il bagno presso l’isola Bisentina. E a seguire visita guidata al museo di Capodimonte alla scoperta della misteriosa piroga ritrovata sui fondali. Scoprirete storie antiche e recenti di grande suggestione, come quella del bombardiere americano precipitato nel lago durante la guerra.
Prenotate subito al numero 328 0758968.

Appuntamento alle 17.15 davanti al Museo della Navigazione. Imbarco alle 17.30.

Costo escursione (incluso imbarco) € 14,50.

L’ANTICA CITTA’ ETRUSCA DI BISENZIO


Escursione guidata, domenica 20 agosto

Monte Bisenzio

Il Comune di Capodimonte e il Museo della Navigazione nelle Acque interne presentano “L’ANTICA CITTA’ ETRUSCA DI BISENZIO”: domenica 20 agosto, alle ore 18.00, escursione guidata al promontorio di Bisenzio dove, tra gli antichi resti ancora visibili, conosceremo l’antica città etrusca di Visentium e i suoi sviluppi in epoca romana e medievale. L’escursione include la visita del Museo della Navigazione dove sarà possibile ammirare l’eccezionale reperto esposto: la piroga dell’età del bronzo.

Prenotazioni al numero 3280758968, non oltre le ore 18 di sabato 19 agosto. Posti limitati.

 

L’escursione di domenica 20 agosto fa parte di un programma di visite guidate nel borgo di Capodimonte e nel suo territorio per conoscerne e apprezzarne la storia, la cultura, le tradizioni e il suo ricco patrimonio archeologico.

 

Altre escursioni in programma:

 

Martedì 22 agosto, “Il lago e i suoi misteri”, costo 14,50 euro, comprensivo di gita in battello.

Mercoledì 23 agosto, “Il borgo e i suoi amori”, costo 8,50 euro.

Giovedì 24 agosto, “Le misteriose tombe di Fosso Spinetto”, costo 18 euro, comprensivo di apericena.

Sabato 2 settembre, “Il borgo e i suoi amori”, costo 8,50 euro.

Domenica 3 settembre, “L’antica città etrusca di Bisenzio”, costo 6,50 euro.

Martedì 5 settembre, “Il lago e i suoi misteri”, costo 14,50 euro, comprensivo di gita in battello.

Mercoledì 6 settembre, “L’antica città etrusca di Bisenzio”, costo 6,50 euro.

 

 

CAPODIMONTE, IL BORGO E I SUOI AMORI


C’è ancora tempo per iscriversi all’escursione di domani giovedi 17 agosto per la visita del borgo di Capodimonte e la Rocca Farnese. L’escursione costa € 8,50 a persona e include l’ingresso alla Rocca Farnese e l’ingresso al Museo di Capodimonte. Una visita divertente, intrigante, affascinante, che vi farà scoprire aspetti inediti del piccolo borgo. Un luogo che fu teatro delle più intrecciate vicende politiche e sentimentali di tutta Europa. Per prenotazioni 328 0758968.