Il parco archeologico del Laténium


Situato a ridosso del massiccio del Giura, il parco archeologico del Laténium (Hauterive, Svizzera) è un museo che descrive l’ambiente locale sotto il profilo storico-archeologico. E’ costituito da un moderno museo e da un parco archeologico. Si tratta di un progetto avanzato in cui si è cercato di riprodurre gli ecosistemi delle diverse epoche completandoli con suggestive ricostruzioni di contesti antichi.

Il parco è situato sui resti di tre villaggi preistorici scavati nel corso degli anni Ottanta in un’area che in precedenza (fino al 1970) era completamente sommersa. Dopo aver prosciugato la zona, denominata Champréveyres, si è potuto procedere all’esplorazione grazie alla tecnica del polder; dopodiché la zona è stata riempita e sopraelevata utilizzando i materiali di scavo dell’autostrada in costruzione, e in seguito vi è stato allestito il parco archeologico.

3.PN-LAT-expotemp-2015_Latenium-Kabita-Ott-823x1024
Foto tratta da Latenium.ch

Le ricerche archeologiche hanno portato alla luce tre livelli di occupazione: un villaggio della fine dell’età del Bronzo (1056-871 a.C.), un villaggio neolitico (3810-3790 a.C.) e un accampamento di cacciatori della fine del Paleolitico (ca. 13.000 a.C.).

Le prime ricostruzioni allestite nel parco risalgono agli anni Novanta, quando è stato allestito un accampamento di cacciatori risalente a 15000 anni fa. Inoltre è stata ricostruita una casa lacustre dell’età del Bronzo e una chiatta di epoca romana.

Dopo il parco, nel 1998 è stato costruito il museo. L’esposizione permanente si intitola “Ieri… tra Mediterraneo e Mare del Nord” e rappresenta 500 secoli di storia regionale. Presenta una superficie totale di 2200 m2, suddivisa in 8 tappe, dagli accampamenti dei cacciatori del Paleolitico fino al Rinascimento.

L’allestimento è completato da animazioni sonore e modellini. Lungo il percorso sono stati allestiti mini-laboratori che permettono al visitatore di apprendere le tecniche di lavoro degli archeologi e inoltre offre giochi educativi per i bambini, monitor e postazioni interattive.

Una sezione è dedicata al tema “Cinque millenni di navigazione” e si apre sullo stagno ricreato nel parco: qui è stata collocata la chiatta gallo-romana di Bevaix, lunga più di 20 m, e inoltre sono presentati gli scavi subacquei che si sono svolti nella zona negli ultimi decenni e due piroghe preistoriche.

piroga Latenium CH
Foto tratta da dendrochronologie.ch
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...