Una nuova donazione al MNAI da parte della comunità dei pescatori di Marta


Oggi, 27 aprile, abbiamo ricevuto la gradita visita di due pescatori di Marta, Biagio ed Elio Natali, che hanno donato al MNAI un oggetto molto importante, l’originale puntòne, l’albero fisso che, quando ancora non esisteva il motore, serviva ad issare la vela in un apposito foro praticato sul trasto de punta, unitamente ad un albero mobile, il puntoncèllo, posto tra il fondo della barca e le matèe. La vela, molto rudimentale, era ricavata, in genere, da vecchie lenzuola di canapa. Il puntòne era dotato, in cima, di una sorta di carrucola che serviva per issare o ammainare la vela.

Con le donazioni del bolsenese Mario Bordo e dei pescatori di Marta si stringono e divengono ancora più forti le relazioni tra il museo e le comunità odierne dei pescatori del Lago di Bolsena. Questo ci consente di raccogliere e custodire un patrimonio culturale del passato, aiutando i visitatori a conoscerlo e ad apprezzarlo, ma nello stesso tempo a mantenere viva l’attenzione per il presente, proteggendo ciò che ancora rimane delle antiche tradizioni materiali e immateriali dei pescatori del Lago di Bolsena.

Il puntòne, l’albero per la vela che i pescatori usavano sulle loro barche da pesca, prima dell’introduzione del motore.
Annunci

2 risposte a "Una nuova donazione al MNAI da parte della comunità dei pescatori di Marta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...