Saletta tattile/Collezione Piero Carosi


La saletta che nel progetto originario del MNAI era la Mediateca, negli anni era caduta in abbandono, diventando uno spazio inutilizzabile. Nel gennaio 2017 è stata recuperata ed è diventata una saletta tattile, accogliendo la collezione di pesi da rete fittili donata al museo da Piero Carosi. La saletta sarà poi completata con un nuovo apparato didascalico incentrato sul tema della pesca dalla preistoria ai nostri giorni, grazie ad una tesi di laurea assegnata dalla cattedra di Paletnologia dell’Università della Tuscia.

 

 

Annunci