Al Museo della Navigazione di Capodimonte il secondo appuntamento con il grande balletto contemporaneo. Per il ciclo “Maurice Bejart”, presentazione del balletto “Brel et Barbara”.


Sabato 13 maggio, alle 17.00, il Prof. Alberto Pélissier presenterà la proiezione del secondo balletto del ciclo dedicato al coreografo Maurice Béjart.

Il balletto, interpretato dal Béjart Ballet Lausanne diretto da Gil Roman, si incentra su due figure carismatiche della musica francese, Jacques Brel e Barbara, esprimendo attraverso la danza i sentimenti e la vita eccezionale dei due artisti.

La proiezione avrà luogo presso il Museo della Navigazione, lungolago di Capodimonte, viale Regina Margherita snc.

Ingresso libero.

Per informazioni: museo.capodimonte@gmail.com, cell.: 3391364151.

Locandina Brel et Barbara-page-001

I nuovi orari del Museo della Navigazione


Da oggi, martedì 9 maggio, cambiano gli orari del Museo della Navigazione. Per la prima settimana saranno provvisoriamente i seguenti, in seguito saranno comunicati gli orari definitivi:

martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato: dalle 8.30 alle 13.30

domenica: dalle 10.00 alle 12.00

giovedì, venerdì e domenica: dalle 15.00 alle 18.00

Aggiornamento del programma degli eventi


ATTENZIONE. Aggiornamento del programma degli eventi al Museo della Navigazione: la proiezione del balletto “Brel et Barbara“, presentato dal Prof. Alberto Pélissier, non si svolgerà più domenica 7 maggio ma è rimandata a sabato 13 maggio.

Per motivi di salute sono rimandati a data da stabilire i seminari sul benessere della voce della Dott.ssa Maria Morena Lepri, previsti per il 13 e il 26 maggio.

Principi etruschi sul lago di Bracciano: la necropoli dell’Olivetello a Trevignano Romano


Sabato 6 maggio, alle 17.30, si svolgerà la conferenza “Principi etruschi sul lago di Bracciano: la necropoli dell’Olivetello a Trevignano Romano”. Il periodo orientalizzante etrusco ha visto l’emergere di una classe aristocratica che ha saputo trarre il massimo vantaggio dall’intensificarsi dei commerci lungo le principali rotte del Mediterraneo e le più importanti direttrici viarie che attraversavano la nostra penisola. I simboli del potere dei “principi” sono tornati alla luce grazie alla ricerca archeologica, come a Trevignano Romano dove, negli anni ’60, furono scoperte due tombe principesche intatte. Relatrice la Dott.ssa Caterina Pisu, direttrice del Museo della Navigazione nelle Acque Interne.

La conferenza si svolgerà presso la sala convegni del Museo della Navigazione, lungolago di Capodimonte, viale Regina Margherita snc.

Ingresso libero.

Per informazioni: museo.capodimonte@gmail.com, cell.: 3391364151.

Locandina Trevignano copia

MusicAlMuseo: “Spiegar la voce!”, un ciclo di quattro seminari gratuiti sul benessere vocale


presentazione MusicAlMuseo

Venerdì 28 aprile, alle 16.30, la dott.ssa M. Morena Lepri darà inizio al ciclo di quattro seminari dedicato al “benessere vocale”. Dopo il successo dell’incontro introduttivo si entra, ora, nel vivo delle varie tecniche che ci consentiranno di utilizzare al meglio la nostre voce. Questi consigli sono validi per ciascuno di noi nella vita quotidiana, ma maggiormente per chi usa molto la voce, come gli insegnanti e chiunque svolga attività a contatto con il pubblico.
Questi sono gli argomenti che verranno trattati durante i seminari:

LA NOSTRA VOCE IL FIATO Naturale Sostegno della Voce – Respirazione Diaframmatica
POSTURA CORPOREA E POSTURA D’ASCOLTO – INSPIRAZIONE ESPIRAZIONE
ESERCIZI E RISCALDAMENTO – VOCE AEREA E VOCE OSSEA – RISUONATORI
IL TIMONE DELLA VOCE – ORGANI DELLA FONAZIONE – VOCE E SPAZIO
CONSONANTI E VOCALI – FONETICA E SCIOGLILINGUA – PAROLA ERESPIRAZIONE…COME COORDINARE
VOCI COMUNI – “D’ALTRE VOCI” – IGIENE VOCALE – VOCE SANA VOCE A RISCHIO
VOCE … SUL PUNTO FOCALE
COME MANTENERE IL BENESSERE VOCALE CONQUISTATO

E’ gradita la prenotazione. I seminari sono gratuiti.

Per informazioni: Dott.ssa M. Morena Lepri, marzemina@gmail.com oppure cell. 3465312753.

I seminari si svolgeranno presso la sala convegni del Museo della Navigazione, lungolago di Capodimonte (cell. 3391364151).

Tutte le strade partono da Roma?


I musei del territorio: il Museo dell’Agro Veientano a Formello”.

Sabato 29 aprile, alle 17.30, prConferenza Iefke Van Kampen-page-001esso il Museo della Navigazione di Capodimonte, l’archeologa Iefke van Kampen, direttrice del Museo dell’Agro Veientano, Comune di Formello, illustrerà la conferenza “Tutte le strade partono da Roma? I musei del territorio: il Museo dell’Agro Veientano a Formello”.

L’allestimento definitivo del Museo dell’Agro Veientano è stato inaugurato lo scorso dicembre 2016. Il Museo illustra tutte le fasi della storia del territorio dall’età del bronzo all’età del ferro fino al periodo etrusco della città di Veio; segue poi l’epoca romana a partire dalla presa della città di Veio nel 396 a.C. e tutte le fasi successive fino al ‘600. I reperti provengono da tutto l’Agro compreso tra il Comune di Formello e il XV Municipio di Roma.

Il nuovo Museo è nato con l’obiettivo di far conoscere storia del territorio di Veio con modalità innovative, proiettando il visitatore in un’esperienza coinvolgente e stimolante.

pp
Iefke van Kampen

Olandese di nascita, Iefke van Kampen ha completato i suoi studi in Italia, laureandosi in Etruscologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma. E’ stata cultore della materia per la Cattedra di Etruscologia e Archeologia italica nella stessa Università. La specializzazione, prima in Archeologia e poi in Museologia e in Museografia, e il dottorato di ricerca, l’hanno condotta a compiere molti viaggi di studio in Italia e all’estero. Ha partecipato a scavi archeologici a Veio, a Roma e in altre parti d’Italia. Ha curato molti eventi, iniziative e mostre temporanee per il Museo dell’Agro Veientano, ed è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche.

L’ingresso alla conferenza è libero e gratuito.

Per informazioni: museo.capodimonte@gmail.com, cell.: 3391364151.

 

Gli eventi della settimana al Museo della Navigazione


Grande settimana di eventi culturali al Museo della Navigazione. Si inizierà giovedì 20 aprile, alle 17, con la proiezione del balletto di Maurice Bejart, “The Nutcracker”. Presenta il musicologo Prof. Alberto Pélissier. Sabato 22 aprile, alle 17, conferenza del giovane archeologo Dott. Mattia Bischeri, sul tema “La ‘scoperta’ di Bisenzio: gli scavi Paolozzi/Brenciaglia del 1884-1885”. Domenica 23 aprile, alle 17, si parlerà ancora del patrimonio archeologico di Bisenzio con la conferenza del Dott. Armando Cherici dal titolo “L’alba della società etrusca narrata dal carrello bronzeo di Bisenzio”.

Comunicati stampa:

ComunicatoStampaCherici

ComunicatoStampaBischeri

ComunicatoStampaPélissier

Una guida Blue Lion per il Museo della Navigazione


Siamo molto lieti di annunciare che è ora disponibile la guida del Museo della Navigazione per i-phone e i-pad, scaricabile gratuitamente da questo link: https://itunes.apple.com/ca/app/museo-della-navigazione-di-capodimonte/id1213523548?mt=8 .
La guida è in italiano e in inglese ed è stata realizzata per le Blue Lion Guides dalla società francese Mobile Itineraries SARL che produce numerosi contenuti per il turismo e la cultura, in particolare per i musei e le istituzioni culturali.
I testi sono della dott.ssa Caterina Pisu, direttrice del Museo della Navigazione, con un contributo della studiosa di storia farnesiana, prof.ssa Felicita Menghini, dedicato all’Isola Bisentina e alla sua storia.
Il Museo della Navigazione è il terzo museo italiano che è stato incluso nelle Blue Lion Guides: negli anni scorsi erano state realizzate altre due app per il Museo delle Maschere di Mamoiada (NU) e per il Civico Museo Setificio Monti di Abbadia Lariana (LC).
Grazie ad Antonio Ca’ Zorzi, fondatore e Chief Executive Officer della Blue Lion Guides/Mobile Itineraries SARL, che ci ha generosamente offerto questo utilissimo servizio!
Applicazione Blue Lion Museo della Navigazione

Archeologia sperimentale: ricostruzione di due piroghe dell’età del ferro nel Somerset, Regno Unito


Nella regione del Somerset, Regno Unito, è stato realizzato un progetto di archeologia sperimentale finalizzato alla costruzione di due piroghe monossile dell’età del ferro. Per la realizzazione della prima piroga, in legno di quercia, il modello di riferimento è stato una piroga rinvenuta nel 1906 a Shapwick, ora esposta nel Museo di Somerset. Per dare maggiore stabilità l’imbarcazione è stata dotata di un bilanciere.

canoe-discovery
La piroga di Shapwick. Immagine tratta da avalon-archaeology.com

La seconda piroga è stata ricavata da un tronco di faggio. La forma deriva da un esemplare rinvenuto presso il Glastonbury Lake Village.

In questo video della BBC è stato ripreso il momento del varo della piroga.

Qui il video che mostra la costruzione della replica di Shapwick.

p1010285
La ricostruzione della piroga di Shapwick

Ulteriori informazioni sul Glanstonbury Lake Village.